Posted on Lascia un commento

Presentazione del libro, L’Ultima Malattia di Eugenio D’Aniello

eugenioPresentazione del libro, L’Ultima Malattia di Eugenio D’Aniello

L’ Autore, medico specialista in Oculistica, ed Ufficiale Medico dell’Esercito, che vive e lavora in provincia di Napoli, noto nel suo campo anche per l’intensa attività di consulenza e di informazione, dopo aver sperimentato di persona, a livello professionale e familiare, vicende di grande impatto a livello di salute, in seguito alle quali si è anche avvicinato a medicine “non convenzionali”, passa in rassegna le emozioni collegate a storie di malati e malattie, ma anche episodi di guarigione. Tali emozioni vengono raccontate anche per quanto riguarda i medici e i familiari che hanno assistito gli ammalati.

L’esposizione è resa scorrevole e comprensibile a tutti, mediante il racconto di una serie di storie, come un “film a episodi”, con trame completamente diverse e con evoluzioni diverse: si va da storie di famiglie “normali” di un’Italia del Sud, a storie di famiglie di medici, ad episodi in Ospedali o strutture pubbliche del nostro sistema sanitario, a storie ambientate in territorio di guerra in Kosovo. Ne deriva un quadro emblematico di un certo modo di condurre la “sanità” italiana del XXI secolo, con il suo alto contributo tecnologico, con le sue contraddizioni ma, forse, con una insufficiente attenzione all’unità corpo – mente – spirito e alla sua influenza sullo stato di salute.

Titolo: L’Ultima Malattia

Autore: Eugenio D’Aniello

Editore: Harmakis Edizioni

Collana: Narrativa

Data di Pubblicazione: gennaio2014

Prezzo euro 13,00

 

Isbn: 978-88-98301-05-8

La presentazione si terrà il giorno 19 Settembre alle ore 18, presso la Libreria Parole Ribelli, Corso Cavour 3, 05018 Orvieto.

Posted on Lascia un commento

Tornerà la mia estate, un libro al centro di un dibattito ancora troppo aperto.

 

presentazioneVenerdì 31 maggio, presso la Biblioteca Comunale di Montevarchi (AR), si è svolto l’evento: Conversazioni sul libro Tornerà la mia estate.

Leonardo Lovari e Andrea Falciani sono i due autori di una storia che ha radici nell’attualità dell’argomento: la contesa di una bambina nata da genitori separati appartenenti a due diversi Paesi.

E come si legge nella quarta di copertina del libro, edito dalla Harmakis Edizioni, “Il mondo sta cambiando, si sta globalizzando. Diverse etnie si spostano per cercare fortuna in paesi più ricchi. Questa mescolanza di razze ha portato ad avere relazioni tra uomini e donne di altri paesi. Da queste unioni nascono dei figli ma, molte volte, queste unioni si rompono e spesso uno dei due genitori si porta via nel paese di origine i propri figli, sottraendoli all’altro genitore.” Ed è qui che nascono le tragedie, le storie infinite di dolore da tutte le parti, ma specialmente per i bambini che,  in quanto minori, non hanno alcuna possibilità di scelta e sono costretti a subire le decisioni di un adulto che li sradica dalla terra in cui sono nati e cresciuti oppure di un tribunale.

Quella di Tornerà la mia estate è e sarà una delle storie che continuano e continueranno a ripetersi, che continuano e continueranno a mettere dentro l’occhio del ciclone ‘affidamento’, dei bambini che chiedono solo serenità e amore, che chiedono solo di poter vivere la loro vita senza dover essere allontanati da ciò che gli appartiene e di non dover essere oggetto di liti, dispute e controversie legali difficili e molto lunghe da sopportare per le loro menti di fanciulli.

A presentare l’evento una persona molto competente nella gestione dei conflitti e l’educazione dell’affettività, Nicoletta Cherubini, da molti anni progettista e docente di percorsi formativi rivolti a docenti, allievi e genitori.

Una serata veramente interessante è stata, quindi, quella della presentazione del libro Tornerà la mia estate in cui il dibattito si è protratto fino a tarda sera e alla quale è intervenuto l’assessore alla Cultura di Montevarchi, Pierluigi Fabiano.

 

Anna Rita Scheri