VIAGGIO nell’ALDILÀ dell’ANTICO EGITTO

BannerWEB AMY DUAT TWIT

L’argomento di questo libro è un testo religioso dell’Antico Egitto dal titolo Amy-Duat, ciò che c’è nell’aldilà. Lo studio di questo grande testo che orna le camere funerarie dei re della XVIII dinastia, e che proseguirà con qualche variante nei secoli seguenti, non è dei più semplici e richiede una conoscenza abbastanza approfondita della religione egiziana. Anche se la lettura potrebbe sembrare alquanto noiosa, è pur vero che si tratta di penetrare in un campo della religione funeraria destinato e fruito dal sovrano e, in parte, anche dai comuni mortali.

Si tratta del viaggio notturno del sole (il dio Ra) nelle regioni del mondo oscuro della notte, in opposizione a quello luminoso del giorno. Il viaggio del dio solare, però, non è una semplice passeggiata, bensì rappresenta i pericoli di questa quarta dimensione popolata da entità pericolose, da defunti, da spiriti e da potenze malefiche che cercano di rendere difficile e ostacolare il cammino del dio della luce nelle dodici regioni, quante sono le ore della notte. Il lettore scoprirà nello svolgersi delle ore che l’antica composizione rivela un mondo di conoscenze e di stati di essere dalla dualità terrena e ultraterrena.

Pietro Testa
VIAGGIO nell’ALDILÀ dell’ANTICO EGITTO
Harmakis Edizioni
LUGLIO 2016
Collana: Saggi
Formato: 165 x 230
Confezione: Brossura
Pagine: 432
Prezzo: 26,00

Harmakis Edizioni

Iscriviti al Sito

Iscriviti al sito per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Unisciti a 13 altri iscritti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: